Falso allarme Coronavirus a Palermo, il turista avrebbe solo l’influenza

Lo confermano fonti vicine all’assessorato regionale alla Salute

Falso allarme a Palermo per un caso sospetto di  Coronavirus. Un turista cinese è stato ricoverato all’ospedale Cervello. Ha generato il panico generale la notizia del turista originario della Cina che è stato portato in fretta e furia all’ospedale dopo che ha lamentato un certo malessere. 

Intanto pare rientrare l’allarme coronavirus a Palermo. Il turista cinese trasportato all’ospedale cervello questa mattina ha solo un’influenza di tipo B. Lo confermano fonti vicine all’assessorato regionale alla Salute.  Ora si aspetta l’ulteriore verifica dell’Epidemiologia del Policlinico di Palermo, ma la diagnosi è già molto attendibile. Secondo Repubblica lo confermano fonti vicine all’assessorato regionale alla Salute.

Si tratta di un uomo di Shangai in vacanza in Italia da qualche giorno. Da Roma si è trasferito a Palermo. Manifestava i sintomi dell’influenza come febbre e tosse.

In un noto hotel di Corso Vittorio Emanuele questa mattina è arrivata un’ambulanza del 118 con a bordo personale in tute isolate. I sanitari hanno bloccato il traffico e hanno caricato il turista cinese che si sospetta possa essere stato contagiato del Coronavirus, il visus che si sta diffondendo a macchia di leopardo in varie aree del mondo. A Palermo sarebbe il primo caso di contagio da Coronavirus. Ma è presto per sapere se effettivamente si sia trattato del visus killer oppure di un malessere che nulla a che vedere con il virus partito da Whuan, in Cina.

Il turista cinese, portato all’ospedale Cervello, e non al Civico come era stato diramato da alcune fonti di stampa, è tenuto sotto controllo e in isolamento. Ora i campioni del suo sangue saranno di nuovo analizzati nei laboratori del Policlinico per appurare se si tratti di infezione da Coronavirus o meno.

Creare allarmismo è inutile e la situazione è sotto controllo. Non vie è motivo di creare psicosi o allarmi. La macchina sanitaria in Italia funziona perfettamente ed è preparata ad affrontare il temibile Coronavirus. Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, ha rassicurato la popolazione con un breve comunicato. “Mi è stato riferito – afferma il Sindaco – che la macchina sanitaria si è attivata con grande professionalità seguendo i protocolli previsti per la tutela della cittadinanza e degli operatori”. 

Le autorità sanitarie competenti a breve daranno informazioni sulla situazione “ma certamente al momento non vi sono motivi per allarmismi ingiustificati”, ha aggiunto il sindaco. È opportuno sottolineare che si tratta soltanto di un sospetto di contagio perchè i sintomi potrebbero essere gli stessi di un comune raffreddore.