Home Senza categoria Miracolo di Natale per bimbo di Partinico che ingoia gli auricolari dell’Iphone

Miracolo di Natale per bimbo di Partinico che ingoia gli auricolari dell’Iphone

0

Un bambino di due anni di Partinico ingoia gli auricolari dell’Iphone e rischia di morire, ora è salvo grazie a un delicato intervento chirurgico eseguito all’ospedale di Taormina.

Il miracolo di Natale è accaduto a Partinico da dove proviene la famiglia del bambino sottoposto ad un intervento salvavita. Dopo due mesi di cure ora potrà tornare a casa assieme alla famiglia e poter così festeggiare il Natale in serenità.

Sono state settimane di angoscia quelle trascorse dei genitori del piccolo di cui non facciamo il nome a tutela della sua privacy. Il piccolo aveva ingoiato una parte di auricolari di un IPhone che gli hanno perforato la trachea.

Il piccolo, ricoverato all’ospedale di Taormina, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. I medici sono riusciti a rimuovere il pezzo che gli aveva bucato la trachea e a ricucire il foro. Un’operazione delicatissima ma che ha permesso al piccolo di essere salvato.

È avvenuto così il miracolo di Natale per la famiglia di Partinico.
Ad essere finita nella gola del piccolo partinicese è stata una piccola palla di metallo inserita negli auricolari. Dopo l’incidente la madre e il padre lo hanno portato al Civico di Palermo.

Ma serviva un intervento di particolare delicatezza: per questo dalla Chirurgia pediatrica del Civico è stato deciso di rivolgersi al Bambin Gesù di Roma convenzionato con il centro cardiopediatrico mediterraneo, all’ospedale San Vincenzo di Taormina.

Qui il bambino è stato trasportato a bordo di un elicottero del 118. Il team di sanitari di cardiochirurgia, diretta dal dottore Salvatore Agati, ha quindi optato per l’intervento chirurgico.

Non è stato facile rimuovere l’oggetto dall’esofago del bambino di Partinico e poi riparare il foro della trachea. Un’ora e mezzo di intervento durante il quale D’Amore è riuscito a estrarre il pezzo degli auricolari e ad applicare sei clip, chiudendo la breccia creata dalla pallina metallica.

Dopo l’intervento, il piccolo è rimasto per due settimane sotto sedazione. Il decorso post operatorio non ha avuto complicazioni, perciò il bimbo tra pochi giorni sarà dimesso dall’ospedale di Taormina e potrà tornare nella sua casa di Partinico.

Lì potrà festeggiare in tutta serenità il santo Natale.

Articolo precedenteRessa all’asta degli oggetti smarriti all’aeroporto di Palermo, venduti 3 mila pezzi
Articolo successivoNotte di terrore a San Giuseppe Jato, branco pesta selvaggiamente ragazzo di 31 anni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui