Tragedia a Palermo, esplode ruota e uccide un ragazzo di 18 anni

Tragedia all’interno di un’officina di Palermo dove è morto un ragazzo di 18 anni a causa dell’esplosione di uno pneumatico. Si tratta di un incidente sul lavoro.

E’ accaduto in una rivendita di gomme a Palermo, in viale Regione siciliana, nelle vicinanze di via Ugo La Malfa. A perdere la vita è un giovane di 18 anni di origini senegalesi che lavorava come gommista all’interno dell’officina. Sul posto sono arrivati i carabinieri per ricostruire la dinamica e le responsabilità.

Secondo le prime ricostruzioni, il giovane sarebbe stato ucciso dall’esplosione di un grosso pneumatico su cui stava lavorando. Sembra che il ragazzo stesse sostituendo la gomma quando questa gli è letteralmente esplosa in faccia dilaniando il malcapitato. Appena accaduto l’incidente sul posto si sono precipitati gli uomini del 118 ma per il ragazzo non c’è stato nulla da fare.

Dopo il grave incidente sul lavoro interviene la Cisl. “Ancora un grave incidente sul lavoro e stavolta a perdere la vita è stata una vittima giovanissima, appena diciottenne. Siamo certi che gli inquirenti faranno chiarezza, ma siamo stanchi di assistere a questo bilancio tragico che nel nostro territorio tocca punte elevatissime, la sicurezza sul lavoro deve diventare priorità per tutte le istituzioni competenti”. Cosi Leonardo La Piana segretario generale Cisl Palermo Trapani commenta il grave incidente sul lavoro costato la vita a Palermo a un giovane senegalese di diciotto anni, stamani, mentre stava effettuando la riparazione di uno pneumatico di un mezzo agricolo che, per ragioni ancora da chiarire, sarebbe scoppiato, causando il peggio.

“Sono troppi ad oggi i lavoratori che quest’anno hanno perso la vita, bisogna intensificare i controlli sul rispetto delle regole affinché l’ambiente sul lavoro sia sicuro, sul lavoro nero, la prevenzione, la diffusione della cultura della sicurezza. Siamo vicini ai familiari del giovane, la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute sono diritti essenziali irrinunciabili”.

Il sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se accedi a un qualunque elemento del sito acconsenti all"uso dei cookie ACCETTO più info

Politica sui Cookie