Home Economia Arrivano i cinesi e girano un reality show sulla Sicilia

Arrivano i cinesi e girano un reality show sulla Sicilia

0

La tv cinese sceglie la Sicilia per girare un nuovo format che parlerà di tradizioni siciliane.
Un’occasione da cogliere al volo per il settore turistico dell’isola.

Così la Sicilia punta anche al mercato dell’estremo oriente dopo aver conquistato quello USA. È stata la rivista Forbes a incoronare la Sicilia come la regina del turismo del 2020. A livello mondiale sarà la seconda metà turistica scelta dagli americani, la prima a livello europeo. LEGGI QUI LA NOTIZIA

Ora si punta anche verso la Cina. E incrementare il turismo cinese in Sicilia si può. E un aiuto arriva sicuramente dalla televisione orientale che ha scelto l’Isola per girare un reality sulle tradizioni popolari.

Confartigianato Sicilia plaude a questa iniziativa che ben si inserisce in un lavoro che la federazione regionale da tempo porta avanti, con la promozione del turismo e di tutte le attività legate a migliorare l’offerta turistica e l’accoglienza. Un nuovo tassello nell’ambito di una programmazione di servizi per le nostre imprese nel settore della ricettività e del turismo.

«Crediamo nell’importanza di offrire servizi di alto livello quando parliamo di ricettività ed accoglienza – dice Davide Morici, coordinatore regionale della categoria Turismo e Spettacolo di Confartigianato –. La tv cinese ha scelto la Sicilia per girare il nuovo format televisivo sulle tradizioni siciliane e in questi giorni abbiamo seguito con interesse l’attore Hu Jun sbarcato nella nostra Isola. Questo ci dà la misura di quanto è alto il potenziale della Sicilia in termini di turismo e di conseguenza, di sviluppo economico. Iniziative come queste aiutano a promuovere l’immagine della nostra terra attraverso cultura, arte, tradizione e cinema».

Il nuovo reality cinese in terra di Sicilia si chiama Little Journey e sarà girato tra Palermo, Cefalù, Siracusa, Milazzo, Taormina e Scicli.

Confartigianato Sicilia, proprio attraverso la categoria Turismo e Spettacolo, sta portando avanti un lavoro continuo ed efficace anche in termini di formazione. «Tra qualche giorno inizierà la quarta edizione del corso per “Gestori B&B e strutture extralberghiere”.

Un percorso formativo avviato prima dell’estate a Palermo – aggiunge Morici – e che presto sbarcherà in tutti i territori siciliani dove stiamo lavorando per migliorare accoglienza e servizi attraverso le nostre associazioni provinciali».

Articolo precedenteIl Giro d’Italia tra le bellezze Unesco di Sicilia: da Monreale alle Gole dell’Alcantara
Articolo successivoScia di terremoti in Sicilia, diverse scosse registrate questa notte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui