Claudia Stabile è scomparsa nel nulla, il marito: «Aiutatemi a ritrovarla»

Claudia Stabile, 35 anni, madre di tre figli, è scomparsa nel nulla. A Campofiorito, paese del Corleonese, in provincia di Palermo, nessuna sa che fine abbia fatto la donna.

La sera prima era andati assieme alla processione del paese. La mattina successiva ha chiamato il marito al lavoro e gli ha detto che stava per andare a comprare uova e zucchero per fargli una torta di compleanno ma poi è sparita nel nulle.

Dalla mattina dello scorso 8 ottobre non si hanno più notizie di Claudia Stabile, 35 anni, madre di tre figli, sposata con Piero Bono, 38 anni.

La coppia vive a Campofiorito, lui è un impiegato dell’ex Ato, lei casalinga. Un paio di anni fa avevano litigato, lei era andata in Germania dalla madre, portandosi un figlio. Ma la crisi era stata superata, Claudia Stabile era tornata in paese con la famiglia, fino alla scomparsa di 12 giorni fa. Una serie di particolari ha allarmato non poco il marito che ha presentato denuncia di scomparsa alla polizia e la vicenda è seguita dagli agenti del commissariato di Corleone.

I poliziotti hanno trovato l’auto della donna in un parcheggio dell’aeroporto di Palermo con le chiavi nascoste sotto il tappetino. L’ingresso dell’auto come riportato nel biglietto è di un’ora e mezzo dopo la telefonata effettuata lo scorso 8 ottobre.

Stando ad i primi accertamenti, la donna non sarebbe potuta partire in aereo, tranne se non aveva documenti falsi. La carta d’identità era a casa, con sé aveva solo la patente.

La mamma di Claudia che abita in Germania o uno zio che sta a Varese non hanno notizie. Marito e moglie vengono descritti come una coppia felice che tra l’altro gestisce pure un’azienda agricola. «L’allontanamento volontario dopo dieci giorni si scopre – spiega l’avvocato Vincenzo Pillitteri che assiste la famiglia -. Il marito è molto preoccupato e vuole mandare un messaggio a Claudia. Se è andata via di sua volontà, le chiede di tornare. L’uomo non si dà pace e lancia un appello a tutti per ritrovare sua moglie. È disposto a perdonarla ed farla rientrare immediatamente in famiglia. Nulla faceva presagire una vicenda simile».

Piero Bono ha fatto diversi giri nella zona di Corleone nel tentativo di rintracciare la moglie, ha chiesto ai passanti nei pressi delle fermate dei bus ed è stato infine pure alla stazione centrale in piazza Giulio Cesare. Le ricerche non hanno dato esito, il telefonino della donna risulta staccato.

Gli investigatori sono al lavoro, analizzando i tabulati telefonici del cellulare della scomparsa potrebbero saltare fuori particolari interessanti. Daranno un quadro dei suoi contatti e magari anche dei suoi spostamenti.