Cous Cous Fest, a San Vito lo Capo via al campionato mondiale: 8 nazioni in lizza

Inizia il campionato mondiale al Cous Cous Fest

Saranno 8 le nazioni che si contenderanno il titolo internazionale

Inizia il campionato mondiale al Cous Cous Fest di San Vito lo Capo. Il cous cous, considerato da sempre il piatto della pace, sarà celebrato domani alle 17 sul palco di piazza Santuario, alla presenza del Vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, dell’Imam della moschea di Catania, Kheit Abdelhafid e di Miriam Camerini, regista ed esperta di ebraismo.

Oltre a chef di diversi paesi saranno quindi presenti i rappresentanti delle tre religioni monoteiste.

«L’incontro – ha detto il Vescovo Mogavero – vuole essere l’occasione per ribadire che, anche tra fedi diverse, attraverso il cibo – in questo caso il cous cous – si puo’ promuovere la pace».

Dopo aver recitato una preghiera, espressione delle loro religioni, Mogavero, Abdelhafid e Camerini condurranno una riflessione sul tema del cibo, la religione e il dialogo interculturale.

L’appuntamento si concluderà con il momento dell’incocciata sul palco della rassegna: gli chef di Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti, Tunisia e il team dell’Unhcr, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati insieme ai rappresentanti delle tre religioni monoteiste metteranno le loro mani in una grande mafaradda di cous cous per simboleggiare l’unione e la pace tra i popoli.

Subito dopo cominceranno le prime sfide del Campionato del mondo di cous cous. I piatti saranno valutati da una giuria popolare e di una giuria di esperti presieduta da Enzo e Paolo Vizzari, giornalisti esperti di enogastronomia.

A condurre le manche Federico Quaranta, voce storica di Decanter in coppia con la food blogger italo-marocchina Siham Lamoudni, co-founder e responsabile food di theShukran, il social network fotografico rivelazione del mondo musulmano, tra le top app piu’ scaricate in molti paesi tra cui Marocco, Egitto e Pakistan che racconterà l’evento con fotografie e video.

Anche i vini Grillo e Nero d’Avola della Doc Sicilia saranno protagonisti di due degustazioni al Cous Cous Fest. Il sommelier Luigi Salvo, delegato AIS della provincia di Palermo, venerdì 27 e sabato 28 settembre 2019, presenterà 14 referenze per la degustazione del Grillo ed 11 referenze per quella del Nero d’Avola. Le degustazioni si terranno nello stand della Regione Siciliana, in via Litoranea Lungomare (davanti Hotel Mira Spiaggia), alle 18 e alle 20 di venerdì e sabato.

«La tutela del complesso patrimonio viticolo della Sicilia, il rispetto per le antiche tradizioni e per la natura, la ricerca della massima sostenibilità: sono questi alcuni dei principi a cui si ispira il Consorzio di tutela vini Doc Sicilia che siamo orgogliosi di poter condividere con tutti i partecipanti del Cous Cous Fest», ha detto Antonio Rallo, presidente della Doc Sicilia.