Turismo, Alitalia ha portato in Sicilia oltre un milione di passeggeri

Storicamente Alitalia ha sempre puntato sui voli da/per la Sicilia, fin dalla sua fondazione

Il gruppo Alitalia gestisce i voli verso gli aeroporti siciliani di Comiso, Trapani, Lampedusa e Pantelleria

La compagnia aerea Alitalia ha staccato quasi un milione di biglietti da e per Sicilia nel corso dell’estate 2019. A diffondere i dati è la stessa compagnia aerea di bandiera italiana.

La Sicilia si conferma quindi come una meta sempre più strategica per Alitalia che punta sul turismo estivo dell’Isola. Il gruppo Alitalia nei tre mesi estivi ha fatto volare circa un milione di passeggeri sulle rotte da e per la più grande isola italiana.

Ai tradizionali voli che collegano Catania e Palermo con Roma e Milano Linate, si sono aggiunte quest’estate le linee nazionali per Bologna, Verona e Venezia, internazionali per Mosca e San Pietroburgo e l’ampliamento del network con i collegamenti domestici verso gli aeroporti siciliani di Comiso, Trapani, Lampedusa e Pantelleria.

A conferma del ruolo rilevante che la Sicilia ricopre nel disegno delle rotte, attualmente Alitalia garantisce una mobilità per la comunità siciliana verso gli aeroporti di Roma, con connessioni verso destinazioni nazionali e internazionali di tutto il network della Compagnia, e Milano. Ben 256 sono i voli settimanali Alitalia da/per Catania e 196 quelli da/per Palermo.

Nelle quattro direzioni – Catania-Roma, Catania-Milano, Palermo-Roma, Palermo-Milano – i biglietti sono in vendita a partire da 39 euro a tratta, tasse incluse.

Storicamente Alitalia ha sempre puntato sui voli da/per la Sicilia, fin dalla sua fondazione. Il primo volo della compagnia, il 5 maggio 1947, fu proprio un Torino – Roma – Catania, operato con aereo Fiat G-12, con diciotto passeggeri a bordo.

Il sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se accedi a un qualunque elemento del sito acconsenti all"uso dei cookie ACCETTO più info

Politica sui Cookie