Un turista milanese è stato messo alla porta dal gestore di un bed and breakfast di Palermo dopo aver pronunciato alcune battute nei confronti di un’impiegata di colore che lavora all’interno della struttura turistica.
Si tratta di un 70enne di Milano che ha pronunciato alcune battute di cattivo gusto nei confronti dei siciliani a proposito del “caldo africano” e allusioni pesanti nei confronti di una giovane donna italiana di origini ghanesi. Il marito della titolare del B&B di Palermo “La terrazza sul centro”: “Ho sopportato qualche minuto, poi ho deciso di intervenire”.

Battute, allusioni, risa. Il titolare del Bed and Breakfast alla fine non ha sopportato l’atteggiamento del turista milanese e lo ha buttato fuori. “Caro ospite ignorante – spiega la proprietaria del B&B sulla sua pagina Facebook – nascere a Palermo per noi è sufficiente per essere italiani e se per te i siciliani non lo sono, stattene serenamente a casa tua. “Se pensi che il “vero italiano” sia un essere superiore, noi tutti siamo più italiani di te – scrive ancora – Felice di averti, con il sorriso, sbattuto la porta in faccia perché qui è casa mia e non diamo il benvenuto a chi non lo merita. W il mondo a colori”.

Le battute sui siciliani, sul caldo africano e allusioni pesanti su una ventitreenne palermitana nata da genitori del Ghana hanno fatto infervorare i gestori del B&B che hanno invitato il turista a lasciare la struttura. Avrebbe dovuto soggiornare presso la sua struttura ancora un giorno, ma è stato invitato a fare le valigie:

Sui social sono stati migliaia i commenti a favore del gestore del bed and breakfast di Palermo che ha cacciato il milanese razzista. “Brava – si legge in un commento – W Palermo dell’accoglienza, della cultura antica e dei sorrisi gioiosi come quello della tua collaboratrice”.

Ricevi tutte le news

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui