The news is by your side.

Sport in Sicilia: Trapani la provincia più attiva

Per quanto riguarda gli sport più popolari, Trapani sarà la provincia più “viva”

L’isola ha una discreta storia di successi, anche internazionali, e ha saputo produrre negli anni diversi campioni di livello mondiale

Se si dovesse dare un’idea delle capacità della Sicilia di prendersi cura del suo capitale sportivo, le immagini dei campetti in disuso, piscine abbandonate e dei palazzetti pericolanti sarebbero l’esempio lampante di come un mix di risorse insufficienti e cattiva amministrazione siano riuscite a far diventare teatro di delinquenza e degrado ciò che potrebbe dare enormi vantaggi ai giovani isolani.

Nonostante ciò, l’isola ha una discreta storia di successi, anche internazionali, e ha saputo produrre negli anni diversi campioni di livello mondiale, basti pensare al ciclista Vincenzo Nibali, al campione di motocross Antonio Cairoli e alle medaglie olimpiche degli schermidori Rossella Fiamingo, Daniele Garozzo e Giorgio Avola, solo per nominare i più recenti.

Fonte: Wikimedia Autore: Andrea Pellegrini Licenza: CC BY 3.0

Il panorama attuale degli sport a squadre presenta diverse difficoltà: dopo le recenti vicissitudini del Palermo nei campionati di calcio professionistico sono iscritte solo 3 squadre: Trapani in Serie B, Catania e Sicula Leonzio in Serie C. Un po’ meglio per il basket, che vedrà Trapani, Agrigento e Capo d’Orlando impegnate nel campionato di A2 maschile, senza però grandi aspettative. Chi invece promette bene sono le ragazze di Ragusa e Palermo in Serie A1 di basket, e anche nella pallavolo le donne vanno meglio degli uomini: Marsala disputerà il campionato A2 femminile e Modica quello A3 maschile.

Quindi, per quanto riguarda gli sport più popolari, Trapani sarà la provincia più “viva” e le attenzioni dei tifosi e dei maggiori bookmakers saranno puntate soprattutto sul campionato di Serie B, dove la competizione è sempre alta e le sorprese non mancano mai.

Ci sono però altre realtà di successo, spesso fuori dagli interessi mediatici: è il caso della pallanuoto che ha regalato tante medaglie e riconoscimenti all’Italia e in particolare alla Sicilia. La città di Catania è la capitale di questo sport e l’Orizzonte la società femminile più titolata in Europa  con 8 Coppe Campioni e 20 scudetti. Altre importanti realtà titolate sono la Badminton Cinisi con 8 scudetti a registro e l’hockey su prato femminile con i 7 scudetti del Cus Catania. Inoltre recentemente la canoa-polo ha portato in Sicilia 6 scudetti grazie alla Canottieri Catania femminile e 3 scudetti dalla KST Siracusa maschile, la Pink Elephant Catania ha vinto 3 scudetti nel flag football femminile, i ragazzi del Catania beach soccer hanno in bacheca 2 scudetti, e i Paternò Red Sox hanno vinto il titolo nazionale di Baseball maschile. In passato Catania vinse uno scudetto nella pallavolo maschile, Priolo 2 scudetti nella pallacanestro femminile e l’Ortigia Siracusa conquistò tre scudetti consecutivi nella pallamano maschile alla fine degli anni ‘80.

Inoltre, da una recente indagine svolta da PtsClas per il Sole 24 Ore, si evince che l’indice di sportività delle province siciliane risulta in media migliore di tante regioni del sud Italia, secondo solo alla Campania. C’è da dire che il meteo in Sicilia permette di praticare all’aperto per gran parte dell’anno e ciò incentiva molti praticanti che non possono tenere a freno la loro voglia di sport.