Pantelleria è mare 5 Vele più bello d’Italia e arriva il Passitaly 2019

Arriva il Passitaly con tre grandi eventi musicali

Tra la Sicilia e l’Africa c’è un’isola dall’aspetto selvaggio, dal cuore di fuoco e dall’animo che profuma di vigne: Pantelleria.

Il grande vulcano di Pantelleria è uno dei luoghi più belli della Sicilia ed è diventata nel tempo una ricercata metela turistica per chi ama il mare incontaminato, la cucina e il buon vino.

Il mare di Pantelleria è uno dei più belli della Sicilia. Al porto sventola la bandiera gialla di Legambiente. L’associazione ambientalista, assieme a a Touring Club, ha assegnato le 5 Vele. Un premio che viene assegnato alle località balneari che presentano mare pulito e servizi.

La qualità del mare di Pantelleria è una delle migliori del Mediterraneo. Nonostante questa estate non abbia fatto registrare il tutto esaurito, rimane una delle mete preferite del turismo siciliano.

Pantelleria è un’isola selvaggia ed è la meta ideale per chi ama immergersi in un mare cristallino. Dal Gadir, a Cala 5 Denti, alle slaendide Cala Levante e Tramontana, al Lago dello Specchio di Venere, l’isola offre scorci fantastici.
Luoghi in cui il tempo si è fermato.

E non solo mare. Dalla visita alle prestigiose cantine, alle escursioni sulla Montagna Grande, alla Favara, alle grotte in cui si trovano le saune naturali, Pantelleria offre altre alternative. Il vino poi è il protagonista delle notti pantesche.

A Pantelleria dal 21 al 28 settembre 2019 si preparano sette giornate sotto il nome del prodotto principe della tradizione pantesca.

Un evento che coinvolgerà tutti gli aspetti dell’enoturismo: dalla vite ad alberello, patrimonio dell’Unesco, a tutti gli altri prodotti della gastronomia pantesca, creando un connubio unico con le bellezze naturali e paesaggistiche che quest’isola riesce a donare.

Questa quinta edizione di Passitaly si presenta come una manifestazione in grado di unire cultura, turismo, identità ed enogastronomia, attraverso una visione ampia che varca i confini locali e si apre a tutto il Mediterraneo.

Pantelleria si è infatti conquistata una posizione di vertice nel mondo enologico, grazie alla produzione del passito e attraverso questo evento decide di dialogare con i territori del Mediterraneo che producono vini dolci quali le grandi Malvasie delle Isole Eolie, l’Amarone della Valpolicella o i vini dolci del Piemonte e della Toscana.

La partecipazione all’evento isolano da parte di queste cantine esterne si rivela infatti capace di donare alla manifestazione uno sguardo più ampio che si pone ben oltre i confini geografici isolani.

Il programma dell’evento rigorosamente Plastic Free è declinato su sette giornate da sabato 21 a sabato 28 settembre ed alterna Wine tour per il territorio, escursioni in cantina, appuntamenti musicali e culturali rigorosamente in vigna, degustazioni di piatti tipici e cene tematiche in collaborazione con SLOW FOOD per terminare con l’appuntamento finale che vedrà assegnare il riconoscimento al miglior passito di Pantelleria.

È all’interno di questa nuova veste della manifestazione che nasce il PASSITALY SOUND FESTIVAL con tre giornate interamente dedicate alla Musica.

Si chiuderà infatti con i tre grandi concerti di Irene Grandi, Max Gazzè e Carmen Consoli il 26 – 27 – 28 Settembre presso il Porto di Scauri questa edizione della manifestazione, avvolti dal mare blu cobalto e dalle note della grande musica.

Passitaly si prospetta quindi ancora una volta un modo per unire sapori, natura, turismo, musica e cultura in una delle terre più belle del Mediterraneo.