The news is by your side.

San Vito lo Capo, il mare più bello d’Italia tra due riserve naturali

La riserva di Monte Cofano è un’altra perla di San Vito lo Capo

Ed è un boom per l’economia di altre cittadine e località, da Macari, a Castelluzzo, a Custonaci, allo Zingaro

San Vito lo Capo è una perla tra due riserve naturali. San Vito, il mare più bello d’Italia ma anche la riserva dello Zingaro e di Monte Cofano.

Da diversi anni San Vito domina le estati turistiche siciliane. Ma il successo di una regina di questo calibro ha trascinato verso la notorietà tutte le cittadine del circondario.

Ed è un boom per l’economia di altre cittadine e località, da Macari, a Castelluzzo, a Custonaci, allo Zingaro.

Ad esempio la Riserva naturale orientata di Monte Cofano, che sorge poco distante San Vito, è un’area che si estende per oltre 530 ettari di cui 325 come riserva vera e propria e 185 come preriserva. Una occasione da non perdere per una gita fuori dal comune.

Al suo interno sono presenti una piccola area umida stagionale, una forra torrentizia (Gole di Cipollazzo) e numerosi fenomeni carsici che, di fatto, sono legati al rimodellamento della roccia calcarea da parte dell’acqua.

All’interno della Riserva sono presenti anche degli animali come la volpe, i conigli, la donnola e l’istrice, oltre a dei piccoli roditori. Per quanto riguarda, invece, i punti di interesse, i principali sono il Gorgo Cofano, una pozza stagionale di forma pressoché circolare, situata sul versante sud orientale e che, peraltro, ospita anche una ricca comunità di crostacei.

Poi c’è la Grotta Mangiapane, chiamata anche di Scurati e che sorge in prossimità della frazione di Scurati. Si tratta di una grotta che, al suo interno, accoglie un piccolo borgo di case che è stato, peraltro, abitato fino alla metà del secolo scorso e che, adesso, annualmente, viene utilizzato nel periodo natalizio per la rappresentazione di un presepe vivente, tra i più importanti della Sicilia.

E finita la gita, ecco che a levante e a ponente, tra graziose calette e splendide spiagge a San Vito la natura è sorpresa tutto l’anno. La sintesi perfetta di colori, profumi, scorci e scenari indimenticabili, le case basse e bianche punteggiate da macchie di fiori, le torri antiche, le grotte e le calette.

Tutte attrazioni che si possono gustare fino a settembre/ottobre con un mare dai colori unici, la sabbia di una luce accecante, il bianco dei gelsomini e l’amaranto delle buganvillee.

San Vito da vivere tutta l’estate e anche oltre. MahmoodSan Vito lo Capo mare più bello d’Italia, i concerti del Cous Cous Fest, vincitore del Festival di Sanremo, si esibirà infatti in concerto gratuito venerdì 27 settembre nell’ambito della prossima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale che si svolgerà dal 20 al 29 settembre a San Vito Lo Capo.

Mahmood si esibirà su un maxi palco che sarà allestito sulla spiaggia di San Vito Lo Capo, dove si svolgeranno anche gli altri concerti del festival.

Potrebbe piacerti anche