Terremoto, trema la Sicilia: avvertite tre scosse

Tre scosse di terremoto avvertite in Sicilia nel giro di poche ore

Non sono stati registrati danni a cose o persone

Sono tre le scosse di terremoto che sono state registrate questa notte in Sicilia. La più forte, di magnitudo 3.2, è stata individuata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a mare, nel tratto che si trova tra Lampedusa e Linosa. La scossa sismica è avvenuta alle 5:35 con un ipocentro di 6 km.

Un altro terremoto si è registrato dopo le 5 nel Tirreno Meridionale, di magnitudo 2.3 a una profondità di 8 km. La terza scossa, di magnitudo 2, è stata registrata alle 2,12 sulle Madonie, a 4 km da Geraci Siculo. Non sono stati registrati danni.

Nei giorni scorsi una scossa di magnitudo 3.6 è stata registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nell’Agrigentino. Il sisma era stato localizzato ad una profondità di 10 chilometri con epicentro a 4 km da Caltabellotta. Il sisma è stato particolarmente intenso ed è stato avvertito anche nei comuni vicini, in una vasta area, compresa tra i territori di Sciacca, Sambuca di Sicilia e Ribera, suscitando preoccupazione nella popolazione. Diverse persone, infatti, hanno lasciato la propria abitazione.

Nelle scorse settimane uno sciame sismico aveva interessato anche la zona della vicina Valle del Belice, in particolare il comune di Menfi, con una serie di scosse che, comunque, non hanno mai superato i 3 gradi di magnitudo.