Sulle spiagge siciliane il Pesce mangiaplastica: anche a Mondello, Balestrate e Trappeto

All’interno di questo pesce potrà essere riposta solo plastica

Arrivano altri «pesci» mangiaplastica nelle spiagge di Mondello, Balestrate e Trappeto, contro l’inquinamento dalla plastica dei mari di Sicilia.

Raccogliere la plastica ed evitare che inquini il mare grazie ad un particolare pesce. È l’iniziativa del Rotary nelle spiaggia di Palermo dove è comparso un “Pesce mangia plastica” pronto a ricevere oggetti che vanno buttati.
Il pesce mangiaplastica è già presente in altre spiagge siciliane.

Sono sagome metalliche in ferro battuto, a forma di pesce. L’iniziativa, come detto, è dei Rotary club dell’area Panornus. In tutto sono 18 i club service uniti nel comprensorio che hanno voluto dare vita ad un’iniziativa di sensibilizzazione.

All’interno di questo pesce potrà essere riposta solo plastica, elemento ritenuto altamente inquinante per le acque dei mari se abbandonato.

La gabbia, completamente realizzata in ferro battuto, è stata costruita da un’officina e misura 2 metri in lunghezza e 80 centimetri in altezza.

Le gabbie sono state installate sul lungomare «Felice D’Anna» a Balestrate e nella spiaggia «Ciammarita» a Trappeto e a Mondello. In tutto oggi sono una ventina questi esemplari installati in altrettante spiagge siciliane.

«L’ennesima iniziativa che questa amministrazione sta portando avanti – afferma il sindaco di Balestrate Vito Rizzo – per sensibilizzare tutti sul tema della tutela dell’ambiente e delle spiagge che sono il nostro oro. Grazie ai Rotary dell’area Panormus, per noi un vero piacere poter in qualche modo contribuire alla tutela del nostro ambiente e delle nostre spiagge in particolar modo».

«Un’iniziativa – dice il governatore del Rotary club del distretto 2110 Sicilia Malta, Valerio Cimino- per sensibilizzare la gente che l’ambiente non è qualcosa che riguarda altri ma è la casa di ognuno di noi». Di iniziativa che non si ferma qui , «ma che proseguirà anche nelle scuole con altre importanti attività per fare informazione e avere una società migliore nel futuro» parla il presidente del Rotary club Costa Gaia Leonardo Salvia.