The news is by your side.

Il mare caraibico della Riserva di Vendicari scelto da Levante (VIDEO)

La riserva da sempre scelta come luogo ideale per girare immagini spettacolari

Il video parla di un viaggio ideale nella bellezza dei luoghi siciliani, raccontato dalle voci di Levante e Carmen Consoli.

Levante Vendicari
Una scena del videoclip Lo Stretto Necessario di Levante

La spiaggia di Vendicari è una delle più belle della Sicilia. Anche Levante ha scelto la spiaggia in provincia di Siracusa per girare alcune delle scene per il suo nuovo videoclip. «Lo stretto necessario» è l’ultimo singolo della cantautrice Levante. (Vedi il video in fondo all’articolo)

Il brano, nato dalla collaborazione tra Levante e altri due cantautori siciliani, Colapesce e Antonio Di Martino, parla di un viaggio ideale nella bellezza dei luoghi siciliani, raccontato dalle voci di Levante e Carmen Consoli.

Le riprese sono state effettuate a Portopalo, sull’Isola di Capo Passero e a Scalo Mandrie, a Vendicari e San Lorenzo, e anche a Ispica, tra parco Forza Basilica Santa Maria Maggiore, Loggiato del Sinatra, Chiesa Rupestre di Santa Maria della Cava e Quartiere Cartidduni.

La Riserva naturale di Vendicari, è da sempre scelta da videomaker come luogo ideale per girare immagini spettacolari. Con il suo litorale ora sabbioso ora di scogli offre panorami fantastici.

Ogni anno la Riserva di Vendicari viene presa d’assalto dai turisti e tappe preferite dai bagnanti sono Eloro, incorniciata dalla tipica macchia mediterranea e dai resti di una piccola polis greca, Calamosche e San Lorenzo, mete di pellegrinaggi estivi.

Allontanandosi un po’ dalla costa, alla ricerca del fresco delle campagne, le tappe da non perdere sono due: la Villa Romana del Tellaro, ricca residenza della tarda età imperiale romana con tracce di mosaici del IV secolo, e il Museo della Tonnara che racconta la storia dell’antico impianto per la lavorazione del pesce, ancora visibile sulla costa.

C’è poi Marzamemi l’affascinante borgo. Si tratta di un antico villaggio di pescatori. Il borgo è un vero e proprio gioiello ed è famoso per la presenza dei resti di una tonnara da ammirare nella piazza di basole bruciate dal sole.

Da vedere c’è anche Portopalo dove si può noleggiare una barca per esplorare l’Isola di Capo Passero. È una riserva di palme nane con una torre di avvistamento. E a Punta delle Formiche si vedono le concerie, vasche scavate negli scogli secoli fa per conciare le pelli. L’ultimo tuffo? Davanti all’Isola delle Correnti, chiamata così per le belle sfumature create dall’incontro delle acque di Ionio e Mediterraneo.

Potrebbe piacerti anche