The news is by your side.

Dolce & Gabbana: “Sicilia posto incantato”, sfilate nel segno della bellezza

Ora il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci invita gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana a palazzo d'Orleans di Palermo

0

D&G hanno portato in Sicilia tante novità

L’evento di Dolce e Gabbana che si è svolto in una tre giorni tra Palma di Montechiaro, Agrigento e Sciacca fa ancora parlare di sè. Nel corso della kermesse di moda, una delle più glamour dell’estate 2019, tanti ospiti internazionali hanno potuto apprezzare le bellezze della Valle dei Templi, della città di Sciacca e del bellissimo mare di Palma di Montechiaro. “La Sicilia è il posto più bello del mondo”, hanno detto i due stilisti Domanico Dolce e Stefano Gabbana in un’intervista.

D&G hanno portato in Sicilia tante novità. La Valle dei Templi di Agrigento ha avuto un grande risalto per l’evento Alta Moda di Dolce & Gabbana. La Sicilia è stata protagonista durante gli appuntamenti organizzati dal duo di stilisti a Palma di Montechiaro, nell’antica Akragas e a Sciacca. Le modelle, rendendo omaggio alla storia, hanno sfilato in una grande passerella allestita dinanzi al Tempio della Concordia.

Sono ben settanta le Testate giornalistiche mondiali che nei giorni appena trascorsi hanno spedito nella città dei templi i propri inviati, per raccontare lo straordinario defilè di alta moda donna che è stato proposto dagli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana. Oltre alle più importanti Testate europee, dal Telegraph, al New York Times fino a Le Figarò, particolarmente nutrita è stata la pattuglia di giornalisti asiatici, provenienti dal Giappone, dalla Thailandia e dalla Repubblica Cinese.

Nel primo giorno, giovedì 4 luglio, il palcoscenico è stato dell’alta gioielleria (e qualche pezzo di alta orologeria): tutto si è svolto a Palma di Montechiaro, piccolo paese fondato dagli antenati di Tomasi di Lampedusa nella prima metà del 600 dove è ambientata la parte più importante del Gattopardo (anche se il nome fu “mascherato” in Donnafugata).

Nel secondo giorno, per l’alta moda, la scelta è caduta sul Tempio della Concordia, nel parco archeologico della Valle dei Templi, poco lontano da Agrigento. Nel secondo giorno, per l’alta moda, la scelta è caduta sul Tempio della Concordia, nel parco archeologico della Valle dei Templi, poco lontano da Agrigento.

Dopo la Valle dei Tempi, cornice ideale per la collezione di alta moda, ispirata alle divinità greche e poi romane, Dolce&Gabbana hanno scelto di spostarsi sul mare, a Sciacca, dove ha sfilato la collezione di alta sartoria, le creazioni più esclusive per l’uomo, equivalente, per unicità e ricercatezza, dell’alta moda per la donna.

Ora il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci invita gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana a palazzo d’Orleans di Palermo “per esprimere loro la propria gratitudine e l’ammirazione” per aver contribuito a promuovere con la loro ultima sfilata nella Valle dei Templi l’immagine della Sicilia nel mondo.

Il governatore siciliano ha ringraziato gli stilisti sottolineando come l’impegno degli amministratori “non può che essere improntato al dovere di costruire una Sicilia che ponga la bellezza come motore della sua economia. E’ un lavoro lungo, faticoso, che richiederà tempo. Ma può essere accompagnato e reso concreto da crescenti azioni”, come appunto la sfilata di Dolce & Gabbana e il Festival del cinema di Taormina.

L’invito di Musumeci a Dolce e Gabbana “affinché la loro esperienza e determinazione possano essere da esempio e da stimolo per far si che un giorno no troppo lontano tanti nostri giovani non siano più costretti a emigrare senza avere in tasca un biglietto di ritorno. La meritata fama di Stefano e Domenico li rende nel mondo ambasciatori della Sicilia di questa straordinaria Isola – ha concluso Musumeci – amara e bella, non più lamentosa e rassegnata, ma che vuole finalmente riscattarsi da tante ingiustizie e guardare al futuro con occhi diversi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.