The news is by your side.

San Vito lo Capo, mare più bello d’Italia, apre le porte al Mondo Sound

A San Vito lo Capo saranno tre giorni dedicati alla musica

Il mare di San Vito, ricordiamo, è stato eletto il più bello d’Italia da Legambiente

Inizierà domani a San Vito lo Capo «Mondo Sound», festival internazionale che unisce le musiche dei diversi «sud» del mondo.

A San Vito lo Capo saranno tre giorni dedicati alla musica all’interno di un evento ideato da Fabio Rizzo e Francesca Perricone. Il festival durerà fino a domenica e vedrà in scena spettacoli, concerti, e altri eventi, per celebrare le identità sonore dei tanti sud del mondo. Africa, Americhe, Mediterraneo, passando per la Sicilia, saranno i luoghi raccontati in musica dai più di venti artisti provenienti da tutto il mondo.

Tanti anche gli artisti siciliani tra cui Alessio Bondì, Matilde Politi e Simona Di Gregorio. Gli artisti si esibiranno sopra tre i palchi, di cui uno in spiaggia. Il mare di San Vito, ricordiamo, è stato eletto il più bello d’Italia da Legambiente, L’evento si inserisce all’interno del cartellone delle manifestazioni estive organizzate dal Comune di San Vito Lo Capo. «Il tuo ricordo d’estate» è il tema scelto dagli organizzatori per le manifestazioni, con l’immancabile Cous Cous Fest dal 20 al 29 settembre, che continueranno fino al 26 ottobre. Il 12 luglio, poi, l’altro atteso appuntamento dedicato ai documentari e ai cortometraggi dedicati all’ambiente. «Siciliambiente documentary film festival» è la kermesse internazionale incentrata sui temi della sostenibilità ambientale e dei diritti umani. L’evento durerà fino al 19 luglio. «Libri, autori e bouganville» la rassegna letteraria curata da Giacomo Pilati vedrà alternarsi, nei 15 appuntamenti in programma dall’8 luglio al 3 settembre, giornalisti e scrittori. Da Stefania Auci e Simonetta Agnello Hornby, passando per Mario Giordano e Carlo Palermo, per arrivare a Pino Aprile e Roberto Alajmo.

«Questo è un cartellone – spiega il sindaco Giuseppe Peraino – che mette in risalto gli aspetti naturalisti del nostro territorio. Sono tanti eventi legati ad un intrattenimento di qualità». (fonte Giornale di Sicilia)

Potrebbe piacerti anche