The news is by your side.

I beneficiari del Reddito di cittadinanza saranno convocati a luglio dai cpi

Il 1° luglio verrà pubblicata la circolare relativa agli incentivi per le imprese che assumono i percettori del Rdc

Oggi a Palermo è stato beccato l’ennesimo furbetto del reddito di cittadinanza. Un ragazzo di 30 anni che percepiva l’assegno di 500 euro è stato sorpreso a lavorare in nero per una ditta di pulizie

Anpal servizi e Regioni hanno trovato un accordo ieri sullo schema di convenzione che definisce i compiti dei navigator nell’attività di supporto per la gestione dei percettori del reddito di cittadinanza all’interno dei centri per l’impiego, oggetto nelle scorse settimane di un braccio di ferro.

Questo schema, accompagnato da un piano operativo, verrà replicato a livello locale nelle convenzioni che Anpal servizi dovrà firmare con ogni singola Regione; la conclusione del percorso è fissata per il 17 luglio. È un passaggio chiave, necessario per poter procedere alla contrattualizzazione dei 2.980 navigator che hanno superato la selezione e dovranno essere formati.

Nel giro di due settimane, in forte ritardo rispetto alla tabella di marcia, i beneficiari del reddito di cittadinanza giudicati “occupabili”, insieme ai loro familiari, saranno contattati per sms o email e convocati nei Cpi. Gli elenchi con i nominativi sono stati messi a disposizione delle Regioni nel cloud, ma si stanno ancora adeguando i sistemi informativi. Nei centri per l’impiego verrà rilasciata la Did, dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, elaborato un piano personalizzato e sottoscritto il Patto per il lavoro.

Le Regioni, intanto, attendono ancora l’operatività del decreto ministeriale che assegna i fondi (160 milioni annui, 120 milioni per il 2019) per procedere alle 4mila assunzioni a tempo indeterminato e 1.600 a tempo determinato nei Cpi. Difficilmente potrà essere rispettata la scadenza del 30 giugno per la pubblicazione dei bandi regionali, anche se già domani alcune Regioni intendono procedere per potenziare gli organici dei Cpi con risorse proprie.

Intanto il 1° luglio verrà pubblicata la circolare relativa agli incentivi per le imprese che assumono i percettori del Rdc. Sulla Gazzetta Ufficiale, infine, è uscito il decreto che estende la gamma di prodotti acquistabili con la
Card Rdc, con l’esclusione, tra l’altro, di giochi che prevedono vincite in denaro, acquisto e noleggio di imbarcazioni da diporto, armi; materiale porno.

Potrebbe piacerti anche