The news is by your side.

Due auto bruciate alle terme di Castellammare del Golfo, si segue la pista sentimentale

Il rogo è avvenuto venerdì notte

0

I carabinieri hanno ascoltato entrambi i proprietari dei due veicoli e non c’è dubbio sul dolo

Seguono la pista sentimentale gli investigatori chiamati a chiarire le cause di un incendio doloso che ha distrutto due automobili nei pressi delle Terme Segestane, nel Trapanese, al confine tra Castellammare del Golfo e Calatafimi. 

Il rogo è avvenuto venerdì notte e, come riporta il Giornale di Sicilia, i carabinieri, che hanno aperto un’indagine, hanno ascoltato entrambi i proprietari dei due veicoli, un partinicese di 46 anni ed un palermitano di 39. 

Le terme Segestane sono pubbliche e accessibili gratuitamente. Sono molto apprezzate per le loro acque ritenute curative. 

È ancora poco chiaro se questa ritorsione sia stata indirizzata ad entrambi oppure solo a uno dei due ma non ci sarebbero dubbi sul dolo ma sui social qualcuno aveva parlato di atti intimidatori. «Qualche giorno fa sono state date alle fiamme due automobili, parcheggiate nell’area di sosta, in prossimità delle terme segestane libere a Castellammare del Golfo. Uno dei proprietari delle automobili bruciate ha sporto denuncia contro ignoti e riferisce che si tratta di “incendio doloso a scopo intimidatorio – si legge nel post su un gruppo Facebook di Alcamo -. Non è la prima volta che in quella zona si verificano danneggiamenti alle automobili lasciate momentaneamente incustodite. Si registrano: finestrini rotti, furti, gomme tagliate e perfino un episodio di rapina a mano armata. Non è chiaro quale sia il motivo di tali atti criminali, se sono episodi isolati o ci siano dietro interessi più grandi. E’ vergognoso che una delle zone più belle del territorio, oltretutto con un grande potenziale di attrazione turistica, sia abbandonata a se stessa senza alcun controllo da parte dei comuni di competenza».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.