The news is by your side.

Decine di incendi nel Palermitano, la Regione stanzia 25 milioni per la Forestale

Fiamme a Partinico, Borgetto, Grisì e Corleone

0

La giunta Musumeci stanzia fondi per il rinnovo dell’auto parco della Forestale della Regione Siciliana

Arriva il grande caldo e con sé porta puntuale anche l’emergenza incendi. Oggi, sono numerosi i roghi che si sono sviluppati nel palermitano. L’incendio più problematico è stato appiccato all’interno dell’area boschiva di Pollina. È stato necessario l’intervento di un Canadair per estinguere le fiamme, oltre che dei vigili del fuoco e della Forestale. L’incendio ha distrutto alberi e macchia mediterranea. 

Altri interventi in provincia di Palermo da parte degli addetti antincendio sono stati necessari a Partinico, Borgetto e Monreale. Ma anche a Corleone sulla SS118. 

Intanto la Regione siciliana ha stanziato 25 milioni di euro per l’ammodernamento dell’auto parco della Forestale per il contrasto all’emergenza incendi.
Il governo Musumeci ha  programmato il rinnovo del parco automezzi in dotazione al Corpo forestale della Regione, che necessita di un suo potenziamento oltre che della sostituzione di quelli più vecchi. E’ stata infatti approvata, su proposta dell’assessore al Territorio Toto Cordaro, una delibera di giunta che prevede l’impiego di 25 milioni di euro da destinare all’acquisto di nuovi mezzi per il servizio di prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi.
 

«Interveniamo tempestivamente per un contrasto sempre più efficace al fenomeno degli incendi – commenta il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – utilizzando somme già assegnate che, grazie alla sinergia tra il Comando del Corpo forestale e i dipartimenti Ambiente e Programmazione, potranno essere spese per una delle nostre più urgenti priorità. Proseguiamo così nel percorso intrapreso di pianificazione nella tutela del territorio, che già l’anno scorso ha dato ottimi risultati con una riduzione notevole della superficie bruciata».

Sarà ora l’Ufficio per le politiche di sviluppo e coesione presso la presidenza del Consiglio dei ministri a definire l’iter che permetterà l’acquisto dei nuovi 219 mezzi: 80 autocabinati (con una portata d’acqua di mille litri), 90 pick up (400 litri), 40 autobotti (da 3 a 4 mila litri), 9 autobotti (da 5 a 8 mila litri). Un provvedimento necessario perché l’intero autoparco del Corpo forestale regionale  oggi risulta composto da 420 veicoli – distribuiti nelle nove province – con una vetustà che va dai 18 ai 27 anni, senza considerare che il 50 per cento dovrà essere posto in fermo tecnico e che l’ultima gara per acquisto dei mezzi risale al 2014. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.