The news is by your side.

Stalking e lesioni personali: rinvio a giudizio per il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque

0

Grane giudiziarie per il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque ormai ex grillino. Il gup Claudio Emanuele Bencivinni ha deciso il rinvio a giudizio per il primo cittadino bagherese, il vicesindaco Fabio Atanasio e l’ex assessore all’urbanistica Vincenzo Luca Tripoli. Il Gup ha invece accolto la richiesta del proseguimento del processo con il rito abbreviato per il segretario generale Eugenio Alessi.

Sono accusati a vario titolo di abuso d’ufficio, stalking e lesioni personali nei confronti di Laura Picciurro. La donna si è costituita parte civile con l’avvocato Giacomo Aiello. Il processo con il rito ordinario inizierà il 12 luglio dinanzi al Tribunale collegiale di Termini Imerese.

La Picciurro, dirigente del settore lavoro pubblici, è la stessa che fece l’esposto su un affidamento diretto, nel 2015, da parte dell’amministrazione comunale alla ditta Tech del servizio di raccolta e trasferimento dei rifiuti in discarica e negli impianti di recupero per un importo di 3 milioni di euro. La dirigente denunciò presunte irregolarità nell’assegnazione del servizio con la procedura della somma urgenza. Da questa vicenda partì un’inchiesta più ampia sulla gestione di alcuni appalti che vede sul banco degli imputati il sindaco Patrizio Cinque e altre 23 persone fra imprenditori, amministratori e dipendenti comunali.

Picciurro denunciò di essere stata vittima di «reiterati comportamenti, procedimenti, atti e provvedimenti, posti in essere per finalità ritorsive e persecutorie». Condotte che, secondo gli inquirenti, sarebbero state «preordinate al fine di umiliare, vessare, perseguitare, emarginare e penalizzare l’allora dirigente dei lavori pubblici e urbanistica, se non anche a determinarne il licenziamento o le dimissioni».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.