The news is by your side.

Muore infilzato in un recinto dopo un volo dalla scala, il corpo consegnato ai familiari

0

Vola dalla scala e muore infilzato in una recinzione, la tragedia a Monreale

Ad Altofonte, Giuseppe Daidone era conosciuto da tutti come per uomo perbene, riservato e di poche parole. Uno che lavorava col proprio lavoro per mantenere la propria famiglia.

Aveva 59 anni Daidone morto ieri a Monreale in un incidente sul lavoro. Mentre si trovava all’interno di una villetta di via Pezzingoli, e si preparava a potare un grosso pino, è scivolato dalla scala finendo sopra una inferriata metallica  Per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Il 59enne è rimasto impigliato con la gamba destra nella recinzione morendo sul colpo. Daidone era un operaio forestale.

Alle 8 del mattino si era recato nella villetta di un noto dentista monrealese per potare alcuni rami. Poi la tragedia lo ha portato via. 

Il medico legale, intervenuto sul luogo del decesso insieme ai carabinieri di Monreale, ha riconsegnato il corpo dell’uomo alla famiglia non ordinando l’autopsia.

Gli investigatori adesso dovranno chiarire cosa stava facendo Daidone dentro il giardino della villetta e perché l’uomo al momento della tragedia non indossava i dispositivi di protezione individuali. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.